mercoledì 22 giugno 2011

Dialogo con Ascanio

Gli strilloni dell'esaurita che vuole la foto con il cane, i fan che mandano avanti la bambina per strappargli un autografo, le file infinite dopo tanta fatica, dopo gli operai arrabbiati, le sue parole e il suo respiro sussurrato tra le canne di un fiume. Non ce la faccio.
Io un autografo lo perderei dopo 10 minuti. Il cane è a casa con Pablo.
Non riesco a infrangere quel cerchio sacralità, mi sento triste.
Lo guardo allontanarsi, mentre va a cambiarsi. In camerino niente soubrette o righe di vizi, solo un po' d'acqua e dei vestiti più comodi.
Tempo 8 minuti è di nuovo fuori, sul palco, a smontarsi da solo la scenografia. Niente protagonismo. Democrazia assoluta.
Questa volta mi avvicino un po' di più, siamo soli.
Mi vede, mi viene incontro e si china verso di me.
Ciao.
Ciao.
Come dire a uno che ti piace, che ti piace senza sembrare adulante?
No, ti pare? Mi fa piacere.
Allora te lo dico che sei molto bravo. Sì, io ci vengo sempre a vederti, ma vado via sempre triste.
Ma no, è uno spettacolo teatrale, è finzione. Sorride.
Tanto lo so che non è vero. Va bè continua così tu, io ci torno sempre a vederti.
Grazie.
Grazie.
Ciao
Ciao

4 commenti:

very gasp ha detto...

ti serve il marito artista//che sia un Molare o un facchino ma ti serve artista...c'è scritto nel tuo DNA: voglio il marito di nicchia!
:-* bella sei / bello il restyling

ps:attenzione solo al rosso sul grigio scuro non si legge bene: deformazione professionale
(quale professione ancora non so)

la_stupida ha detto...

io ci ho provato un po' di volte con lui... volevo proporgli di lasciare la sua famiglia per crescer la mia... ma non mi è sembrato carino!

il rosso sul grigio è come quando dall'oculista ti chiedono di leggere meglio su fondo rosso o su fondo verde!

Oet ha detto...

Non così pigra è l'Anna da desiderare un marito trampolino per il di società prestigio, può tutto da sola e meglio!

la_stupida ha detto...

non è il prestigio ma son gli stimoli ad essere cercati... l'incanto dei saperi, della semplicità e della sensibilità, la bellezza dell'arte...

andrebbe bene, che so, anche un filosofo!