venerdì 29 ottobre 2010

Per la prima volta...

Fa freddo, ma c'è il sole e molto vento. L'ideale insomma per le lenzuola.
Le lascio sole per non stropicciarle! Torno qualche ora dopo. Il sole non c'è più, ma il vento è ancora lì. Il celeste ha lasciato il posto al blu. Io lo guardo, lo fisso, lo guardo! Ancora adesso potrei sostenere fermamente che era una stella quella che vedevo. Cadeva lentissimamente, mentre la gemella rimaneva immobile. Fosse stata tecnologia, non sarebbero state così identiche.
Allora ho espresso un desiderio, il desiderio si è avverato, doveva essere una stella per davvero!

4 commenti:

Teo ha detto...

qtrhTetrshgwhtwrgIsreghjyjnbwVtresfgverOthtrhrghfhhrthr3oGugotrebgolnLeglfknrelIgvndclergnqòrelkgdOmvòktrngòlnt4rlekgBvnkltrfljhbvourbEigbruforfir3oihfNoi3roifhor3hogifrh3ofhroE3hgfor3ofi3j<brvieroinvoriw3nvopiw

Steffl ha detto...

le stelle non passano per caso anche quando sei la sola a vederle.
:-)

Verina Verona Verruca Vetrina Vetronica ha detto...

addio addio amooooore io vado viiiia..mmmmm mmm mm mmm mmmmmmm mmm mm m mmmmm

la_stupida ha detto...

dolcissima terra : )