mercoledì 13 gennaio 2010

Anima e pancia!

C'è di tutto in questo salad bowl, c'è destino, passione, musica, cibo e amore! C'è del grottesco e c'è comicità. Qualche stereotipo forse nel punto di vista di uno straniero che racconta le vite di immigrati. E nei ballerini che dentro un locale fanno stretching!!!
Il protagonista (l'attore e non il personaggio), un po' goffo all'inizio, passa da espressivo tontolotto un po' animalesco, ad animale alla riscossa! Ne succedono di tutti i colori in un ristorante bohemien (bellissimo) che raccoglie galeotti, cuochi pazzi, musicisti per un pubblico punk, pittrici con animo strafottente ed orgoglioso. Poi c’è il tedesco, esattamente come ti immagini un tedesco, biondissimo e rosa, arrivista e stronzo... ma a lui ci penserà il fisco.
La seduzione della gola (e non solo) dà verve alla pellicola che scorre tra risate e commozione. È un concatenarsi di gioie sfrenate, buffi incidenti e terribili sfortune. Ma non è quello che ti rimane. C’è ottimismo e una carica di buonumore, ed è quello che ti lascia il film anche quando congeli fuori dal cinema al freddo pur di commentare con gli altri spettatori. È un messaggio positivo perché, dopo tanti rocamboleschi intrecci, arriva per tutti il momento della riscossa. In questo caso la svolta si chiama, per una casualità di omonimia (me lo concedo), Anna. Sarà il suo sguardo a placare ogni timore e ad infondere la forza per ricominciare e riprendere in mano quello che era perso!
Nessuno si alza ai titoli di coda, dal tratto Malleus e dalle musiche da telefilm anni '70. Non è solo un elenco di nomi, ma è un apostrofo stilistico, un autografo del regista.
Nota negativa, andare al cinema e non poter fare una battutina sul vicino di posto, non poter incrociare al buio sguardi di intesa, non poter ridere all'unisono e compiacersi, è un po' come andarci da sola! Dov'è il mio esperto?

3 commenti:

Apeless ha detto...

Concordo in pieno con la recenza.
Il blog lo ha attivato qualche giorno fa Yuri, e adesso lo infarciremo a più non posso di recensioni e robba del genere.
Il prossimo è domani, ci andiamo ogni mercoledì, ed è AVATAR (!!!!!!!!!!!!!).

Biglietti presi già ieri e ansia alle stelle.
vederemo...

la_stupida ha detto...

non riesco ad appassionarmi ai colossal e ai film iperdiscussi, anche se senza dubbio Avatar va visto al cinema!
mando avanti te e vengo a leggere i tuoi commenti domani!
buona visione!!

la_stupida ha detto...

va bene l'influenza... ma trovarne un altro al posto dell'atteso 3D movie mi ha spiazzato!! :o)