martedì 29 settembre 2009

Un martedì da leoni!

Ancora una di quelle notti in cui ti svegli tutto accaldato e inizi a rotolarti nel letto o è il letto che rotola su di te?
Forse saranno i mille gamberetti che ho mangiato ieri sera a cena... lo sapevo che la gola mi avrebbe punito... ma come rinunciare a quel risottino fatto con tanto amore, di cui le mie papille gustative si sono completamente innamorate?
Lenzuola sopra la testa, in mezzo alle ginocchia, cuscino sotto i piedi... mm non erano i gamberetti!
Smettila di pensare, dormi dormi dormi... sono le 5, dormi!
Se è vero, troverai una soluzione, come hai sempre fatto!
Finalmente arriva la luce, cerchi soccorso, lo solleciti e poi arriva... non riesco più ad aspettare, manca poco ormai!! Eccoci ci siamo, 10 secondi e 3 minuti...
... e finalmente è tutto finito, non era il momento ancora! Per un istante l'insana idea di festeggiare rifacendolo... ma era per ridere, ché ora finalmente posso ridere tranquilla, non più responsabile di un destino incerto, di una vita a metà, a cui spiegare che l'altra metà non c'è perché non sono stata abbastanza brava!
Mi premio con una delle più liberatorie boccate d'aria tra motorino e spiaggia quasi deserta, un mare limpido e generoso, il sole rassicurante!
Questi pensieri ora vanno via... sì è vero, mi mancheranno, mi ero affezionata a loro, vedevo più spesso il lato rosa che il lenzuolo arrotolato, pensavo alle piccole gioie, alla bellezza! Ma se posso scegliere, vorrei poterle dare tutto, non la metà... e la vita mi concederà ancora questa possibilità, quando guardarlo sarà sperare di vedere il cuoricino colorato! Merci beaucoup!

3 commenti:

Steffl ha detto...

assì? ma quanto è difficile e insano starti dietro?

danco ha detto...

"Troverai una soluzione, come hai sempre fatto!". Miglior pensiero. Ever!

LO ZIO BART ha detto...

Quegli occhi piccoli me li ricorderò. Per me non sono mai stati a metà.