sabato 11 giugno 2011

Una mossa alla Margherita

Me lo dico tutte le volte: inizia dalle stanze che ti interessano di più!
Invece poi mi perdo, mi trastullo, mi incanto... e finisce sempre che mi cacciano. Mi hanno mandato via a Figueres, mi hanno interrotto la vista al Pompidou... e ora sono stata allontanata anche da qui. Ma stavolta il giorno dopo ero di nuovo lì. Questo posto... che poi io pensavo l'avessero dedicato a quella mia amica, invece no, non c'entra lei.
C'è quello che non immaginavo avrei visto traslarsi dalle pagine dei libri e delle riviste a realtà. E allora mi imbambolo. Soprattutto dove non me l'aspettavo e in alcuni casi dove non conoscevo! Ce n'è uno che sembra casa mia addirittura.
Frida non mi faceva andar via, mi ha ipnotizzato, lo sapevo che era una mezza strega! Quel furbetto di Duchamp mi fa sghignazzare in maniera altezzosa e Matisse ha ragione su tutto, più di una notte stellata, più di una Brionvega, più delle Signorine appuntite. Mi siedo davanti, a gambe incrociate, e vorrei ballare con loro, in punta di piedi!
Uno crede di conoscere tutto, perchè l'ha letto, l'ha incontrato navigando, perchè glielo hanno insegnato. Non si hanno più sorprese. Non si immagina più. Eppure trovarsi lì davanti, significa sempre mettere in moto dei sensi che la bidimensionalità non è neanche in grado di immaginare.
Poi mi guardo attorno, parlo con una simpatica guardia, un omone ciccione e sorridente, come non se ne trovano nei musei e chiedo informazioni. Ma in questa città ce ne sono molti di simpatici e gentili, anche di ciccioni. Già che mi sono distratta, osservo le macchine fotografiche che insistentemente si posizionano davanti a ogni tela e scattano... ma perchè? Ma perchè non te la guardi senza il filtro dello schermo? Mi verrebbe da dire. Poi tanto se la cerchi su internet la trovi di sicuro!! Invece sto zitta.
Peccato però vivere la foto e non l'esperienza!

4 commenti:

Steffl ha detto...

mmmoma, non so. vissuto forse troppo in fretta e, come dici, molto dietro al filtro. mi piace portarmi via dei pezzettini visti dal mio punto di vista (a volte molto povero). sono lento nell'osservazione ed ho bisogno di tempo per leggere.
solo pochi giorni fa ho scoperto,per esempio, che lo sfondo del tuo blog è neve. si, uno come me ha bisogno di tempo. :-)
ma beata, e quanto ci resti????

la_stupida ha detto...

tanto, tutto quello che non vedrai o che non hai visto, puoi sempre recuperarlo altrove... a volte purtroppo!
il blog va verso un restyling.. chissà se te ne accorgerai! ; )

very gasp ha detto...

cos'hai contro i ciccioni ohh! purina io!

la_stupida ha detto...

che c'entri tu con i ciccioni?? scema del mio cuore!