lunedì 18 aprile 2011

Ma poi l'Erasmus finisce?

Ho fatto tutte le pratiche, compilato moduli, mandato richieste. Mi hanno accettata! Parto!
Nella valigia per adesso poche cose, è l'era del lowcost, mi adeguo a quei pochi centimetri! Mannaggia ci fosse Pablo con me, eviterei la tendinite! Tutti dovrebbero avere un Pablo.. lui sì che sa gestire gli spazi, è pieno di sorprese e si regge da solo, indipendente com'è!
Porto anche qualcosa da leggere, ma in realtà parlerò per tutto il viaggio con i compagni di scompartimento, fitto fitto, non smetterò più di raccontare ed ascoltare per molte ore, fino a quando, molto tardi, raggiungerò il letto. Così che tutto il treno conosce i fatti miei e delle ragazze che partono con me. Rumorose direi, ridono in continuazione, portano scompiglio, ma sorridono anche i passanti a vederle passare.
L'ultimo gradino del bus è quasi saltato, per arrivare prima ad abbracciarla: c'è la nostra tutor, è venuta a prenderci, in mano ha una sorpresa per noi... si chiama estrella, che in italiano significa stella. Sono 6, noi siamo 5.
Inizia a battere forte il cuore, il cervello è impazzito del tutto e fa emettere imbarazzanti esclamazioni. Riconosco odori, strade e posti, mi cruccio quando non mi ricordo e, sotto pressione delle compagne di Erasmus, mi sforzo di premere F5, ammettendo che effettivamente molto è cambiato. Ma non la sostanza! Eppure sono contenta, quando, svoltando l'angolo, trovo esattamente quello che pensavo. Hanno tolto gli scalini, ottimi appoggi, da piazza del Tripy, no socializing please! Mi pare un peccato! Ma il resto è ancora lì, Felip Neri non si è spostato, i piatti appesi sono ancora lì, i colori del parco sono ancora vivi, anche se adesso i ragazzi saltano su una striscia elastica, non l'avevo mai visto! Uguale è anche il pollo della domenica con le patate, e anche il mio ristorante di pesce preferito... ma è tutto pieno, azz lo sapevo!
Giro un po' per quelle zone bellissime a nord della città, ma io mi sento a casa solo tra quei vicoli, scuri, intensi e vivi! Passaggio obbligato in tutti quei portoni che una volta furono i miei!
Sembra estate, ci stava aspettando così il sole! L'erasmus, come quando non finisce mai!
è stato di nuovo divertente, come il primo! impossibile dimenticarlo!

5 commenti:

SBILIX ha detto...

Shulz!!!!!!!!!!

la_stupida ha detto...

ahia!
"ma... chi è nella?"

MiSc ha detto...

ya esta... las fiestas de pisos se acaban... pero empieza una nueva aventura... juntas otra vez :)

el jordi ha detto...

el pollo lo imagino al Pollo Rico pero no me digas q por el pescado del domingo hablabas del Cal Pep!

la_stupida ha detto...

eh no.. non puoi dimenticare el Can Manyo!! : )