sabato 6 novembre 2010

Mangiando dai rami (I parte)

Ci sono dei posti sconosciuti ai più. Ma non lo sono per me. Io, che da una vita scavalco e mi arrampico, conosco delle zone della mia città riservate a pochi, luoghi non svelabili.
Ogni tanto ci torno, così poi posso lamentarmi che mi fa male tutto!
Per fortuna Giorgia mi ha detto che se vado verso quel prato, troverò delle bacche magiche, colorate, altre biglie che mi faranno passare tutto!
Accarezzata da un raggio di sole novembrino che ha i riflessi rossi delle foglie cadute, mi nutro dalla fonte, senza usare le mani, sfidando le vette dall'alto della mia piccola statura.
Coi semini tra i denti, mi giro e sorrido...

2 commenti:

Apeless ha detto...

COOOOOOOORBEZZOOOLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

la_stupida ha detto...

ACCIDERBOLINAAAAAA