venerdì 9 aprile 2010

... e gli spiriti di Giulietta!

È minuscola, e non si scompone mai. Mentre riflette e cerca di capire, i grandi occhi accesi si muovono da una parte all’altra senza lasciar trasparire la tormenta.
E l’uragano sono i dubbi, le delusioni, le paure e le incertezze. Tuttavia sorride, rimane calma, gentile, sempre e con tutti. Zitta, che neanche il rumore dei suoi pensieri si sente, accetta tutto! Stringe solo per un attimo le ciglia quando i mostri le danno la caccia e le invadono gli spazi, ma non urla, non va in escandescenza, grida dentro, senza che gli altri se ne accorgano. Visi truccati, musiche estranianti, sonore risate da strega, colori accesi, cappelli stravaganti, luci e buio, tutto intorno è sovraccaricato di stimoli, esoterico, movimentato come solo il maestro sapeva raccontare: l'esatta immagine onirica della confusione nella quotidianità eccentrico-borghese.
In confronto a lei, seppur raffinatissima con i suo i guantini rossi, tutte le altre donne sembrano mastodontiche dive, bellissime, eleganti, sfacciate.
Lei invece vive per l’amore di un marito che è diventato fulcro e catena della sua vita. Pare non ci sia altro all’infuori di lui, pare sia a lui che deve tutto. Ma forse si sbaglia, se una notte, nel sonno, lui nomina un'altra. Forse è lui quella graticola su cui sta ardendo, da cui solo il nonno l’ha voluta liberare. Ma è lei la sola che può slegare per sempre le corde di quella bambina rimasta intrappolata in un mondo di suore, maestri, madri arpie, fobie e imposizioni che non le hanno mai concesso davvero la felicità.
Splendida la Giulietta di Federico mentre libera per sempre la sua vita dai fantasmi, bravissima ad interpretare quello che facilmente può essere stato il quadro della sua vita!

3 commenti:

Verina Verona Verruca Vetrina Vetronica ha detto...

'..fulcro e catena della sua vita..'
..si commenta da sè..

Anonimo ha detto...

Annì..che ti devo dire nel mio
☆ You're so fuckin' special☆
..sei dopo Blu..dovrò rivedere la scaletta??

la_stupida ha detto...

ti conviene... almeno dopo la malinconia, ridi un po'!!
che poi ogni tanto ci penso a chiudere queste pagine da giovane werther! :o)
dai comunque questo è un invito a dirottare il fulcro e a spezzare le catene! positive, don't you think?!!

thanx for da fucky!