martedì 1 settembre 2009

Proiezioni future

Un bicchiere di vino al tramonto, anzi due, al porto della mia città. Colori, gabbiani e barchette che ciondolano pigre al ritmo del mare.
Tutto per non pensarci più. "Grazie Anna, sei una persona molto in gamba, avrai un sacco di successo, ma noi non abbiamo più bisogno di te!"
Ah bene! Non un istante di paura, non un attimo di esitazione. Sono già lontana, a pensare al mio futuro. Preparo un manico di scopa, una tovaglia, la unisco per i suoi 4 lembi, la riempio di poche cose e la appendo al bastone. Sono pronta, si va!
All'orizzonte vedo la Bolivia, las fronteras. Una telefonata solo per assicurarmi di non star facendo una follia. No, no. Ma un consiglio: "prima aspetta la vendemmia in Sardegna, per mettere da parte un po' di soldini e poi parti!". Hai ragione! Come fai ad essere sempre così saggio? E verresti addirittura con me??
Queste sono le prospettive perchè tutto finisce, ma tanto può ancora iniziare e non mi abbatte più niente. Sarà quel Peter Pan che resta aggrappato con i denti e con le unghie all'entusiasmo e all'amore per la vita.
Dopo quel colpo tra capo e collo in quella calda giornata, ho sentito risvegliarsi l'amor proprio, la natura combattiva e curiosa. Ritorna quella voglia di investire energie in me, arte, spiritualità, yoga e riflessione interiore.
Senza rendermene conto avevo perso un po' tutto questo, quello che mi appagava e mi faceva brillare agli occhi degli altri. Ma l'ho fatto, senza rimpianti, perchè avevo voglia di vivere qualcos'altro. Qualcuno che per la prima volta era vicino a me. Un errore di valutazione forse. Per me era una nuova esperienza, un voler condividere ma ne è sortita una galera, un'imposizione. Non volevo questo! Scusa!
Mia madre dice che per evitare la noia devo cambiare strada, anche ogni giorno un po', perchè lei mi conosce bene!

5 commenti:

Steffl ha detto...

mal comune mezzo gaudio si dice.
oggi 1 settembre mi ero ripromesso che avrei ripreso a scrivere. troppo indaffarato a cercare un po' di quell'energia interiore di cui tu sembri fonte inesauribile.
per ora solo in bocca al lupo persona in gamba di cui qualcuno non ha più bisogno. ;-)

fabiete ha detto...

ehi, ma davvero parti in bolivia? sana invidia per il tuo peter pan!
speravo di fare visita ad Ancona, ma un menisco ci si è messo di mezzo...
1 bacio

la_stupida ha detto...

amici blogger! le cose a volte mi sfuggono un po' di mano... non sempre vanno come avevo programmato! ma anche gli imprevisti fanno della parte della vita... e io me li gioco!!
grazie per gli incoraggiamenti!

Steffl ha detto...

già, gli imprevisti. ottimo spunto: provo a giocarmeli anche io.
se ti dovesse avanzare, chessò, dell'entusiasmo, dell'energia, un pizzico di ottimismo fammelo sapere così ti giro il mio IBAN e mi fai un bel bonifico. :-)

la_stupida ha detto...

grande Ste!!! facciamo gli zainetti allora???!!!! altro che armatori!!!!