martedì 31 marzo 2009

il venerdì dei regali

Il giovedì sera era finito con una parola di troppo e non mi ero svegliata proprio proprio bene..

Ma era una giornata intensa quella che mi si prospettava davanti!! e allora si parte!! Gualdo è un paesino ricchissimo di tradizioni artigianali e magari è un caso, ma le persone che ho incontrato io, ce l'avevano proprio come missione, un amore verso la cultura e le proprie origini.
Foto consumate, ricordi, famiglia, macerie e 100 anni di odore di argilla...

Sarà stato l'umore del momento, ma proprio mi stavo commuovendo e non mi riuscivo a trattenere... poi un dono... un pegno d'amore del '500, che sa di vero! e un messaggio anche...

ma è un mazzo di fiori recapitato proprio in un giorno che non sono in studio, che mi tiene con il fiato in sospeso fino a sera.. quando finalmente leggo le parole e le attenzioni spontanee e non implorate, quelle che non ricordavo più...

Non capisco bene se e perchè lo merito, non conosco lo scopo, ma i gesti inattesi di questo venerdì e il sostegno in questo periodo confuso, mi riempiono di serenità anche se scappo, mi allontano, non voglio e non lo dico mai!

1 commento:

Steffl ha detto...

che bello fermarsi e donarsi qualche minuto per leggerti e andare in un altra parte del mondo, in verità in un altro mondo.
poi è più facile tornare al mondo terreno o forse no.