mercoledì 25 giugno 2008

Get Sick Soon

Salvata da lei!! In una giornata appiccicosa come quella di ieri e con i nervi suscettibili, esco di fretta, cerco attimi di spensieratezza. Testarda, sto per cedere, troppo suscettibile... torno a casa, anzi no, mi sforzo e mi concedo due passi nella nostra bellissima baia di Portonovo. Ecco di nuovo, un altro intoppo stava per rovinare il momento, ma un sorriso mi frega, non si cura del mio stato e mi si stampa in viso perchè quelle note erano l'unico rimedio! E allora si scende giù per i tornanti, finestrini tirati giù per prendere più vento possibile e, quella che doveva essere una breve passeggiatina per respirare un po' d'aria fresca, diventa una frittura di pesce e 2 bottiglie di vino sugli scogli a vedere il cielo che diventa scuro passando per decine di tonalità diverse!
E allora mi bastava così poco (se così si può definire questo piccolo paradiso di ciottoli bianchi disteso sotto le braccia di papà Conero!) per trovare pace. Ma come fanno quelli che il mare non ce l'hanno?? (scusa Stè)
Allora grazie a Hello Saferide e al mio amichetto Danco, instacabile ricercatore di perle!


3 commenti:

Steffl ha detto...

come fanno quelli che il mare non ce l'hanno? lo rincorrono ogni volta che possono, se ne riempiono gli occhi, il naso e le orecchie e lo portano sempre con loro e quando finisce la scorta corrono a cercarlo con qualunque scusa finalmente dopo ben 8 anni di sofferenza sono riuscito a trovare la 'ragione' per andare a trovare dei clienti in sardegna e mi sono domandato: 'come faccio io che il mare non ce l'ho e non lo vedo tutti i giorni? ha ragione Annina.
sigh.

Lo Zio Bart ha detto...

Volevo solo che sorridessi, vorrei che sorridessi sempre, anzi prima volevo non dovermi fare perdonare di nuovo, con quel sempre pronto ad insinuarsi. Vorrei essere quello che e invece sono quello che. Uffa. Mi ha salvato il mare. Il mare, e poi il pesce a cena con gli amici nuovi e la notte bella sopra o sotto che non si capisce tranne per le costellazioni che esistono solo qui da noi. Io ero lì. Tu e la musica che ti piace.

danco ha detto...

Ma quanto è bella?
Grazie!